MORIR D'AMOR


A muovere i combattenti in guerra è l’Amore. Se esiste il terrorismo ideologico e culturale è perchè esistono delle promesse e dei desideri.  È l’esasperata e genuina necessità di trovare un luogo utopico di Pace ed Amore ciò che mette in moto l’opera distruttiva di Black-Blocks , degli Hezbollahs e degli altri esaltati estremisti.
Dai simpatici vecchietti veneti che scherzosamente nel 2014 hanno addobbatto un carretto a guisa di carroarmato ( il famoso ed innocuo “ Tanko” dei Leghisti) ai genocidi dell’Isis contro alle popolazioni che venerano il “ Demone Pavone”, tutti coloro che combattono per una causa lo fanno con la più pura fede in un futuro migliore. Che l’utopia sia il paradiso in terra o la secessione, come nel triste caso degli indipendentisti della crimea, poco importa. Ciò che conta è sbarazzarsi, anche a costo di versar sangue, di un presente doloroso ed insoddisfacente.

I Terrositi ALF ( Animal Liberation front)  promettono ai loro combattenti un futuro idilliaco  in cui l’uomo e gli animali conviveranno serenamente come ai tempi dell’Eden,  i temibili Aum giapponesi, perlopiù ricchi studenti universitari appartenenti ad una setta New Age, uccisero tutte quelle persone con le armi chimiche perchè credevano così di accelerare l’apocalisse e guadagnarsi prima il paradiso. Gli estremisti dell’Isil sgozzano i giornalisti perchè davvero sono convinti di andare in paradiso, in un luogo di beatitudine e serenità. Forse, per arginare questa piaga  mondiale, basterebbe che ognuno si impegnasse a coltivare con amore la propria famiglia, a  fare del bene nel proprio piccolo comune e a trattare cordialmente i colleghi o i dipendenti.

 Là dove la politica delude e la massa tradisce, non resta che confidare nella gentilezza e nella benevolenza dei singoli per arrestare sul nascere quella bulimia di redenzione ed amore che caratterizza ogni terrorista. Ora più che mai  sempre più giovani occidentali addolorati e senza prospettive per il futuro si arruolano come volontari nell’Isis. 
È quindi fondamentale guardare verso ai compatrioti emarginati con nuova solidarietà cristiana ed altruismo. Quando viene a mancare la fede in un paradiso cristiano o la speranza di poter guadagnare una vita felice e realizzata qui in terra, tramite la carriera e la famiglia, l’animo si svuota e può diventare terreno fertile per qualsiasi dottrina estremista che promette paradisi artificiali e un posto d’onore nella storia. 

Nessun commento:

Posta un commento